Scegliere le piastrelle e i rivestimenti migliori per la cucina non è una questione da poco e la decisione richiede una grande attenzione.
Molte sono le cose che devi aver ben chiare: il budget che hai a disposizione, la facilità di manutenzione del materiale che sceglierai, la molteplicità dei rivestimenti cucina, la loro resistenza all’usura del tempo, lo stile dell’arredamento della tua casa, la dimensione dell’ambiente, la sua illuminazione e, dulcis in fundo, il tuo gusto!

Ma procediamo con ordine.
Quali sono i materiali migliori tra le piastrelle?

Cucina Componibile Ceramica

ceramica

Di piastrelle in ceramica, usata fin dall’antichità per le sue caratteristiche di resistenza e versatilità, se ne trovano in commercio di tutte le forme, dimensioni e variazioni di colore. Ciò si traduce nella possibilità di personalizzare l’arredamento casa, spaziando dallo stile moderno fino al classico.
Tra i rivestimenti ceramici, il primato spetta al gres porcellanato disponibile in misure e forme differenti. Molti sono i vantaggi che caratterizzano tale materiale. Resistente al tempo e all’usura, facile da pulire e di grande bellezza estetica, il gres porcellanato in cucina è sempre più trendy anche perché riesce a riprodurre fedelmente le superfici di pietra e cemento con soluzioni materiche dal forte appeal. Oggi il settore propone prodotti semilucidi, “satinati”e “lappati”per texture tattili.
Lo svantaggio principale? Alcuni tipi di piastrelle in ceramica possono essere costosi e farti sforare il budget previsto.

Cucina Componibile Ceramica

cemento

Pratico e affidabile, il cemento unisce caratteristiche tecniche come la resistenza e la facilità nella pulizia e nella manutenzione ad altre prettamente stilistiche. E’ infatti un rivestimento trendy, apprezzato soprattutto da coloro che ricercano l’effetto metropolitano e lo scelgono, abbinandolo a cucine dallo stile più “grintoso” come quelle che puoi trovare nella nostra collezione Gusto Italiano.

Cucina Top in marmo

Marmo e Granito per le cucine classiche

Cucina lavabo marmo

Le cucine sono un laboratorio di sperimentazione non solo per le tue ricette! Sempre più negli ambienti domestici entrano a pieno diritto rivestimenti un tempo utilizzati solo outdoor. La pietra naturale è uno di questi.
Il granito ha caratteristiche chimico-fisico che lo rendono adatto per la realizzazione di pavimenti, schienali da pareti, top cucina, piastrelle e molto di più. Il granito costituito soprattutto da quarzo è idrorepellente, antigraffio e resistente agli acidi. Esteticamente è la soluzione ideale sia negli ambienti classici sia in quelli più attuali.

E’ una soluzione estetica che si abbina nella stragrande maggioranza delle cucine, presentando numerosi vantaggi: durevole; impermeabile e resistente all’umidità; è elegante, i suoi costi sono contenuti e crea continuità tra gli schienali e i ripiani. Il marmo è tra i rivestimenti che danno più carattere alle cucine classiche grazie alle loro superfici materiche disponibili in una grande gamma di colori che permette la massima personalizzazione.

Ma quali sono i materiali più diffusi per gli schienali?

legno

Spesso non si tende a scegliere i rivestimenti in legno in cucina perché si pensa che siano più gli svantaggi che i vantaggi di questo materiale. Ma questo è verso solo se il legno non viene trattato correttamente per renderlo resistente alle macchie e impermeabile. Il legno naturale si abbina bene con mobili chiari o dai toni neutri tipici della nostra collezioni in stile classico. E’ un must nelle cucine componibili Marchi!

Cucina Componibile in Legno
bottigliera acciaio

acciaio

Proteggere le pareti dietro il lavello e i fuochi è molto importante. I rivestimenti più indicati sono quelli che si possono pulire facilmente e che richiedono minore manutenzione, senza perdere di vista la cifra stilistica che li denota e darà un tocco di personalità al tuo ambiente. Oltre ai rivestimenti ceramici, in questi ultimi anni si è fatto strada, l’acciaio che, generalmente, viene applicato in sezioni sottili così è più facilmente sostituibile in caso di eventuali danneggiamenti.
L’acciaio è un ottimo rivestimento in termini di resistenza agli urti, all’umidità, al calore e ostacolando la formazione di batteri, garantisce anche un buon livello di igiene, basti pensare che è usato in tutti i ristoranti. E’ un materiale molto duttile, anche graffiandosi è sempre bello, ma tenerlo pulito è faticoso.

bottigliera acciaio

Vuoi dare un tocco di personalità alla tua cucina?
Vieni a trovarci!

Dai nostri rivenditori troverai sempre un esperto che ti saprà consigliare il rivestimento ideale per la tua cucina.

Autore: Sabrina Bacchi